19 aprile 2011

Aggiornamento: uccisi due degli assassini di Vittorio Arrigoni

Secondo il sito web dell'Agenzia Ma'an News, le forze di sicurezza avrebbero circondato una casa, nella zona centrale di Gaza, in cui si nasconderebbero gli assassini di Vittorio Arrigoni.

Secondo quanto riferito da testimoni, il proprietario della casa, Amer Abu Ghulah, si sarebbe arreso alla polizia. Le forze di sicurezza starebbero intimando ai sospetti nascosti all'interno dell'abitazione di arrendersi, mentre cecchini sono posizionati sui tetti delle case circostanti.

Un comunicato del Ministro degli Interni di Hamas ha dichiarato l'area zona chiusa per motivi di sicurezza "a causa del sospetto della presenza dei fuggitivi". Secondo la Reuters, tutte le strade che conducono all'edificio sono bloccate.

Ieri il governo di Gaza aveva diramato le foto di tre sospettati dell'omicidio di Vittorio Arrigoni, Abdul-Rahman al-Breizat, Mahmoud Muhammad Nimir Salfiti e Bilal al-Umari.

Aggiornamento Reuters: due dei principali sospettati per l'omicidio di Vittorio Arrigoni sono stati uccisi oggi durante un raid compiuto dalle forze di sicurezza di Hamas, che hanno arrestato altri tre ricercati. Lo ha detto un ufficiale della sicurezza, aggiungendo che un altro uomo è rimasto ferito.

L'operazione è avvenuta nel campo profughi di Nuseirat, nel zona centrale della Striscia.

Etichette:

Condividi

2 Commenti:

Alle 19 aprile 2011 18:28 , Blogger vichi ha detto...

Aggiornamento Reuters: Due dei principali sospettati per l'omicidio di Vittorio Arrigoni sono stati uccisi oggi durante un raid compiuto dalle forze di sicurezza di Hamas, che hanno arrestato altri tre ricercati. Lo ha detto un ufficiale della sicurezza, aggiungendo che un altro uomo è rimasto ferito.

L'operazione è avvenuta nel campo profughi di Nuseirat, nel zona centrale della Striscia.

 
Alle 19 aprile 2011 18:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Appreaciate for the work you have put into the post, this helps clear up a few questions I had.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page