27 dicembre 2007

Ma non sempre è Natale!

Quarantamila turisti a Betlemme e nei luoghi santi in questo Natale, una piccola boccata d’ossigeno per i Palestinesi.
Per l’occasione, i vincoli al movimento delle persone sono stati molto allentati dall’esercito israeliano, per permettere l’afflusso dei visitatori alla Chiesa della Natività.
Tutto bello, la Messa a mezzanotte, l’omelia, il “Concert for Life and Peace”, il ministro Di Pietro commosso in prima fila.
Sarebbe stato interessante osservare le reazioni dei turisti, dei pellegrini e del buon Di Pietro se, per arrivare alla piazza della Mangiatoia, avessero dovuto sopportare lo stesso trattamento che i Palestinesi, nei restanti mesi dell’anno, devono subire per passare al checkpoint di Betlemme, alle 4 del mattino, come bestie ammassate nei recinti.
Purtroppo per i Palestinesi, non sempre è Natale!

Condividi

1 Commenti:

Alle 27 dicembre 2007 18:09 , Blogger BC. Bruno Carioli ha detto...

Non si può che essere soddisfatti del clima che consente ai turisti di visitare Betlemme. Ma non dobbiamo mai dimenticare quante generazioni, ormai, soffrono l'infinita vicenda israelo-palestinese.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page