18 luglio 2008

Gli ottimi risultati del sistema educativo israeliano.











Condividi

6 Commenti:

Alle 30 luglio 2008 13:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

http://it.youtube.com/watch?v=gi-c6lbFGC4 certo che io non la conosco e non ci tengo neanche...ma perchè invece di scrivere questo blog inutile che incita all'odio fra tutti, non crea un blog che possa parlare dei problemi che ci sono in italia...per esempio se le interessa così tanto il problema straniero, perchè non parlare dei problemi che affliggono un cittadino extra-comunitario in italia? lei ha presente cosa vuol dire richiedere un pse? sà cos'è un pse??prima di rispondere vada su www.google.it...mmh credo di no...forse non le ha mai vissute di prima persona, ma io già la immagino, il classico che parla bene in un sito e poi quando a che fare con i problemi "italiani" da la colpa al cittadino "extra-comunitario"...ridicolo...

 
Alle 31 luglio 2008 10:27 , Blogger vichi ha detto...

Qui l'unica cosa ridicola è che il primo pirla che passa affermi di non conoscerti e di non volerti conoscere (la qual cosa, mi creda, è ricambiata...), e poi, subito dopo, si dilunghi in consigli non richiesti e in giudizi chiaramente privi di alcun fondamento.
Posso solo aggiungere che non sono certo soddisfatto della legislazione e delle pratiche amministrative adottate in Italia con riguardo al problema dei migranti e dei richiedenti asilo, ma certamente qui da noi non si spara in fronte ad un bambino di 11 anni che partecipa ad una pacifica manifestazione contro le pratiche di apartheid di uno Stato depredatore e razzista.

 
Alle 5 agosto 2008 12:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

eh già,menomale che italia non è israele altrimenti vedremmo saltare in aria bus e pizzerie,e verremmo costantemente minacciati da un'altra nazione accecata dal fanatismo religioso...a questo punto penso sia meglio tenerci i nostri prodi e i nostri berlusconi...
un'ultima cosa:se israele fosse razzista come lo descrivi tu non avresti la possibilità di prendere articoli da Haaretz.
il quotidiano Haaretz non pubblica solo la merda che tu riesci a tirare fuori ma anche opinioni opposte.datti all'ippica che con l'informanzione è certo che non andrai da nessuna parte......

 
Alle 13 agosto 2008 00:20 , Blogger vichi ha detto...

Stiamo sempre a pestare e ripestare le stesse cose.
Da chi è aggredito Israele, dalla "nazione" palestinese? O piuttosto è Israele che tiene in piedi l'unica occupazione militare diretta di territori altrui esistente al mondo?
Io non ho notizia di bus o pizzerie che saltano in aria un giorno si e uno no, mentre ne ho di palestinesi che vengono massacrati un giorno si e l'altro pure.
Così come è noto che Israele viola palesemente la legalità internazionale, il diritto umanitario, i diritti umani del popolo palestinese, specialmente (ma non solo) a Gaza.
Magari se la protervia, l'arroganza e lo strapotere delle armi cedessero il passo alla accettazione delle risoluzioni Onu, al rispetto del diritto, alla considerazione dell'altro come essere umano, forse le cose cambierebbero.
Anche in Israele.

 
Alle 13 agosto 2008 10:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma se sei tu che in tutte le risposte ai commenti di questo blog risputi sempre le solite frasi. perchè israele dovrebbe essere il primo a deporre le armi quando non si vede neppure un minimo segno di cedimento da parte dei terroristi di hamas??è vero forse non si vedono quasi più bus e pizzerie che saltano in aria (e questo se sei d'accordo è un bene solo grazie ad un controllo molto rigido ed efficace) ma è palese che i qassam continuano a cadere violando la tregua seppur indetta da hamas??che contraddizione eh?oppure vogliamo parlare dei cosiddetti arabo-israeliani che corrotti dai terroristi vanno in giro con i bulldozer a devastare tutto ciò che incontrano..è hamas a dover deporre le armi e a riconoscere israele come impongono le risoluzioni ONU per permettere i negoziati..lo sapevi che hamas è considerata anche dall'UE un'organizzazione terroristica?

 
Alle 1 settembre 2008 19:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

tanto per la cronaca ,tu,come difensore di hamas dovresti conoscere l'articolo 7 della sua costituzione:
"l’ultimo giorno non verrà finché tutti i musulmani non combatteranno contro gli ebrei e i musulmani non li uccideranno e fino a quando gli ebrei si nasconderanno dietro una pietra o un albero, e la pietra e l’albero diranno: “O musulmano, o servo di Allah, c’è un ebreo nascosto dietro di me – vieni e uccidilo”»...
d'altronde cosa ci si potrebbe aspettare da un'organizzazione terrorista che saluta come i nazisti

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page