18 maggio 2011

I valorosi soldati di Tsahal attaccano ... una scuola elementare



Nel complesso delle violente reazioni dell'esercito israeliano alle dimostrazioni che hanno segnato la "giornata della Nakba" - una ventina di vittime e centinaia di feriti - gli eventi accaduti nel villaggio di Beit Ummar, che hanno visto un 17enne palestinese lievemente ferito ad una gamba ed un altro ragazzo intossicato dai gas lacrimogeni, sono stati tutto considerato marginali.

E tuttavia, nel corso del raid a Beit Ummar, i soldati israeliani hanno sparato almeno quattro candelotti lacrimogeni contro gli edifici della locale scuola elementare, rompendo alcune finestre e inondando i locali di gas nocivi.

Come risultato dell'atto di valore, due insegnanti e alcune bambine sono state ricoverate in ospedale per difficoltà respiratorie causate dall'inalazione dei gas; in aggiunta, i soldati israeliani hanno danneggiato alcune cisterne per l'acqua e varie altre proprietà della scuola.

L'ennesima dimostrazione, ove ce ne fosse bisogno, del valore e della moralità della soldataglia di Tsahal.

fonte: p.i.c. e agenzie

Etichette: , ,

Condividi

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page