22 novembre 2007

Uno spogliarello per il disarmo nucleare.


Stamattina alcuni attivisti di Greenpeace, per manifestare in favore del disarmo nucleare, hanno inscenato una singolare forma di protesta in occasione di una conferenza sulle armi nucleari tenutasi all’Università di Tel Aviv.
Seduti tranquillamente tra il pubblico, nel momento in cui è entrato il Presidente israeliano Shimon Peres per tenere il suo discorso, i membri di Greenpeace si sono alzati all’improvviso e si sono spogliati, tenendo indosso soltanto l’abbigliamento intimo; tutti avevano disegnato sullo stomaco il simbolo delle radiazioni, e alcuni recavano cartelli con sopra scritto “spogliate il Medio Oriente dalle armi di distruzione di massa”.
Mentre la sicurezza accompagnava gentilmente i dimostranti fuori dell’aula, il Presidente Peres, alquanto divertito, pare abbia detto “penso che avrebbero dovuto spegnere l’aria condizionata qui dentro, sono un po’ preoccupato per la loro salute”.
Poi, più seriamente, ha affermato: “Abbiamo bisogno di spogliare il Medio oriente dalle guerre, non dalle armi; oltre a ciò, dovrebbero protestare a Teheran, non a Tel Aviv”!
Protestare a Teheran? A 84 anni il buon Peres non ha perso la sua abituale faccia di bronzo.
L’Iran non ha ancora nemmeno un ordigno nucleare, e non è nemmeno chiaro come e se stia effettivamente tentando di dotarsi dell’arma atomica.
Israele, al contrario, può vantare un numero imprecisato – pare alcune centinaia - di testate nucleari, tanto che gli esperti del settore lo collocano al sesto posto nel mondo per grandezza dell’arsenale atomico.
Logica vorrebbe che fosse Israele – con l’obiettivo di giungere ad un Medio Oriente pacificato e denuclearizzato – a dare per primo il buon esempio e ad iniziare a smantellare quest’inutile e pericoloso arsenale.
Ma, quando si ha a che fare con le questioni che riguardano Israele, il buon senso e la logica difficilmente possono trovare applicazione.

Etichette: , , ,

Condividi

15 Commenti:

Alle 22 novembre 2007 17:30 , Blogger Antonio Candeliere ha detto...

E' pura utopia purtroppo!

 
Alle 22 novembre 2007 18:21 , Blogger tommi ha detto...

Se ne sarà dimenticato, non può mica ricordarsi tutto!
IO AMO GREENPEACE.
http://tommids.blogspot.com
passa da me se ti va,
tommi.

 
Alle 22 novembre 2007 18:22 , Blogger Cloroalclero ha detto...

di solito i media di gente nuda parla. Lo vedo un tentativo disperato per far parlare del problema palestinese. I media sono solitamente sensibili alla gente che si spoglia. Ma in questo caso il paese a cui era rivolto lo spogliarello è off limits. Quindi manco cosi si riesce a farne parlare.
ciao

 
Alle 22 novembre 2007 20:59 , Blogger Tancredi ha detto...

Io onestamente penso che nessuno sarà mai in grado di scatenare una guerra atomica, dato che è una guerra che nemmeno il generale più ottimista potrebbe sperare di vincere senza la perdita di qualche milione di civili del proprio paese.
Le armi atomiche resteranno come armi deterrenti, come modi per mostrare i muscoli, ma non per essere utilizzate.

Il problema vero è che il medio oriente è un focolaio di fanatismi, sia fra gli israeliani che fra arabi, palestinesi, iraqeni, siriani e libanesi.
E la presenza americana in tutto il medio oriente non aiuta di certo a diminuirli...

 
Alle 22 novembre 2007 21:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il buon Peres è stato troppo gentile: in Iran il nano malefico di achhcammmmadineiaddd avrebbe buttato in carcere i malcapitati... ma forse non sarebbe successo tutto questo: i malcapitati NON SAREBBERO MAI ANDATI A PROTESTARE CONTRO DI LUI NEL SUO PAESE!!! e quando mai avrebbero avuto il fegato di sfidare i pasdaran!
vichi sei patetico come e peggio di sempre

 
Alle 23 novembre 2007 12:07 , Blogger vichi ha detto...

x Antonio: certo, è pura utopia! E tuttavia non si riesce bene a capire come si possano tenere insieme il fatto che l'Iran, nonostante tutto, sia il Paese più aperto e trasparente alle ispezioni negli impianti nucleari, mentre Israele, all'esatto opposto, non permette ad alcun ispettore di entrare nel suo territorio, possiede un arsenale atomico di tutto rispetto e, a quanto pare (secondo un recente articolo del Manifesto), è responsabile pure di inquinamento radioattivo nelle zone limitrofe a Dimona.
L'approccio alla questione nucleare iraniana non può essere semplicemente "Israele la bomba ce l'ha e basta, voi state attenti a quello che fate se no scateniamo l'inferno", ma deve essere necessariamente di tipo diplomatico.
Altrimenti la questione diventerà l'ennesimo sopruso occidentale percepito dalle popolazioni arabe, dando nuova linfa a quei fanatismi di cui parlava Tancredi.
x Tommy: ho dato un'occhiata, bel blog!
x Cloro: non è certo una novità! Ciao, belafacia!
x anonimo: postare commenti a un blog non è obbligatorio se non si ha nulla da dire! Attenzione alle fughe radioattive!

 
Alle 23 novembre 2007 16:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Creare un blog inutile e pieno di falsità come il tuo NON è nè obbligatorio nè indispensabile.
Le fughe radioattive devi temerle tu se ti avvicini troppo al nano di teheran

 
Alle 23 novembre 2007 19:03 , Blogger vichi ha detto...

x anonimo (sionista): hai dimenticato di accusarmi di antisemitismo oltreché di falsità, come è d'abitudine nel tuo ambiente!
Se il blog è "inutile", lo decideranno eventualmente gli internauti, smettendo di visitarlo, per fortuna non decidi tu.
A me non pare, nel senso che la pervasiva influenza della lobby ebraica nel settore dell'informazione fa si che sia di importanza fondamentale la diffusione delle notizie che tv e quotidiani si ostinano a nascondere alla pubblica opinione, e cioè le notizie che riguardano l'occupazione e i crimini israeliani.
Sicuramente, peraltro, esistono blog ben più informati e completi del mio.
Per il resto, dove stanno le "falsità"?
E' falso che Greenpeace abbia organizzato la manifestazione?
E' falso che Peres abbia 84 anni?
Oppure è falso che Israele detenga un arsenale atomico di almeno un paio di centinaia di testate?
Fammi sapere.

 
Alle 23 novembre 2007 21:25 , Blogger VIVA ISRAELE ha detto...

antisemita lo sei da sempre.
Se mi dai del sionista non mi fai certo un torto, anzi: SONO FIERO DI ESSERLO!!!
E' tutto meno che un insulto!
Le falsità nel tuo blog stanno là dove definisci Israele uno stato nazista!
Le falsità stanno nel ripoirtare le notizie di fatah o di hammazz come vere e nel denigrare le fonti israeliane.
Per il resto: Peres ha 84 anni ben portati, Greenpeace ha organizzato la manifestazione (ovviamente hai omesso di specificare che lo ha fatto in uno stato democratico dove manifestare il dissenso è permesso... ma questo per un burattino come te è un dettaglio!)... e per quanto riguarda le testate atomiche di Israele ... a me risulta che non ci siano. Israele vuole solo il nucleare civile per la produzione di energia....sai com'è non avendo il petrolio del nano di teheran!!!!

 
Alle 24 novembre 2007 14:21 , Anonymous orso ha detto...

come si può ben vedere, i sionisti sono proprio dei nazisti impenitenti..come ben dici, qui il buon senso se ne a farsi fottere...come se ne va a farsi fottere la verità...
spero che si accorgano che sono il massimo responsabile del ritorno dell'antisemitismo...
a presto Vik
orso

 
Alle 25 novembre 2007 09:46 , Blogger VIVA ISRAELE ha detto...

orso baribal dei miei stivali: tu oltre ad essere uno sporco NAZICOMUNISTAISLAMICO non sei altro!
La verità la mandate a farsi fottere voi falsi e ignoranti!
GLI UNICI RESPONSABILI DEL RITORNO DELL'ANTISEMITISMO SONO GLI IMBECILLI COME TE!!!

VIVA ISRAELE!
VIVA LA VERITA'


FREE RON ARAD
FREE GILAD SHALIT

 
Alle 26 novembre 2007 02:46 , Blogger vichi ha detto...

Gli scritti di vivaisraele si commentano da soli, mostrando il preoccupante fanatismo dei sostenitori di Israele.
Ciechi di fronte a ogni evidenza dei crimini e della barbarie dello stato ebraico.
Mi chiedo solo dove l'amico abbia visto scritto da me che Israele è uno "stato nazista"!
Da comica, poi, l'affermazione relativa al nucleare "civile" israeliano.
Israele è il sesto paese al mondo come numero di testate atomiche, questo è un fatto.
Israele non consente ad alcun ispettore dell'AIEA di metter piede nei suoi impianti nucleari, questo è un fatto.
Poi, per carità, i sionisti possono pure sostenere che gli asini volano, contenti loro!

 
Alle 2 febbraio 2008 19:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Viky,tu spargi solo veleno, e pretendi di essere l'unico depositario della verità; in realtà sei profondamente disinformato, dalle tue parole traspare solo un desiderio : la scomparsa di Israele con qualunque mezzo, fare il più possibile del male a Israele con qualunque approssimativa menzogna.Finchè ci saranno persone come te che non vogliono la pace ,nè il dialogo ,come non l'ha mai voluti Arafat, facendo finta di volerli, non ci sarà mai pace in Palestina.Tu segui il ragionamento di Hamas:se si avvicina la pace ,lanciamo un po' di missili,così Israele ammazza un po' dei nostri, e noi potremo sempre più dimostrare che carogne sono gli Israeliani.

 
Alle 17 febbraio 2008 11:10 , Blogger Cloroalclero ha detto...

x vivaisraele che scrive: "Peres ha 84 anni ben portati"
eh. Chissa che delle fanciulle che si spogliano non lo inducano ad abbandonare tali mortifere convinzioni e ad adottare scelte politiche piu' coerenti con la "vita". Dove impedisce il fanatismo, molto puo' fare il residuo di quel "vulcano ormonale" che lo animava da giovane. In fondo anche noi antizion preferiremmo appellarlo "gran maialone" piuttosto che "genocida".
ps: scusa vik, nn ho resistito. ;-)

 
Alle 7 gennaio 2010 07:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Your blog keeps getting better and better! Your older articles are not as good as newer ones you have a lot more creativity and originality now keep it up!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page