28 gennaio 2009

A che serve la Giornata della Memoria se permettiamo tutto questo?

Si sono svolte ieri le celebrazioni ufficiali della Giornata della Memoria, si è ricordata la Shoah ed il copione è stato sempre lo stesso: discorsi intrisi di retorica, la rievocazione e le testimonianze dei sopravvissuti, temi e ricerche degli studenti sull'Olocausto,e la persecuzione degli Ebrei, la necessità di ricordare; due studenti per scuola vinceranno, come premio per le loro ricerche, un viaggio ad Auschwitz.

Tutto giusto, come è ovvio e indiscutibile, non bisogna dimenticare una delle pagine più nere nella storia dell'umanità.

Ma questa ricorrenza e queste celebrazioni suonano quanto mai stonate a così breve distanza dal massacro di Gaza, in cui uno degli eserciti più potenti al mondo ha fatto a pezzi la popolazione civile inerme e indifesa, uccidendo oltre 1.300 Palestinesi e ferendone circa 5.300.

Tra i morti, 522 erano donne e bambini, così come lo sono 2.650 dei cittadini di Gaza feriti; molti destinati a rimanere invalidi, mutilati, segnati da orrende bruciature.

L'esercito israeliano - il più "morale" al mondo (ma quale altro esercito al mondo pretende persino di essere "morale"?) - si è macchiato di atrocità e di crimini di ogni sorta, sparando all'impazzata e senza alcuna cautela, usando armamenti proibiti, colpendo edifici civili o strutture internazionali di cui conoscevano financo le coordinate gps. Ed in cui dei poveri esseri umani terrorizzati e sgomenti credevano di aver trovato un rifugio, mentre erano solo andati incontro ad una morte orribile.

E che senso ha, oggi, ora, una Giornata della Memoria celebrata da chi - come ha fatto la comunità ebraica italiana (con rarissime eccezioni) - si è compattamente schierato a negare ogni crimine e a giustificare, se non addirittura esaltare, i crimini bestali di un esercito che si limita solo, per carità, a difendere la sicurezza di Israele. Minacciata, come è noto, da donne e bambini.

E allora, dai, per fortuna è finita!

Perchè non riesco più a tollerare l'ipocrisia di chi ci impone di ricordare ma, nel contempo, consente tranquillamente e con candida coscienza che oggi si commettano crimini bestiali e feroci che anche 65 anni fa non avrebbero certamente sfigurato.

Condividi

13 Commenti:

Alle 28 gennaio 2009 08:42 , Anonymous Antonio ha detto...

condivido pienamente la tua analisi.

 
Alle 28 gennaio 2009 13:24 , Anonymous Cypherinfo ha detto...

Mi chiedo se sbaglio a distinguere le scelte politiche di uno stato, giuste o sbagliate, da una ricorrenza che oltre a riguardare soltanto i credenti di una religione dalle più diverse nazionalità coinvolge noi tutti sul tema più ampio delle discriminazioni per antonomasia?

Cypherinfo
webmaster di www.kilombo.org.

 
Alle 28 gennaio 2009 15:16 , Blogger vichi ha detto...

No, non sbagli.

E, infatti, qui non sono in discussione le scellerate scelte di Israele né la decisione di usare tutta la propria terrificante potenza bellica a Gaza per dare un "colpetto" ad Hamas, ben sapendo in partenza quanto alto sarebbe stato il costo in termini di vite umane innocenti.

Il punto è che quanti giustamente sostengono che si deve "ricordare" - al fine di evitare che atrocità e crimini della portata di quelli commessi contro gli ebrei si ripetano - evitano con posizioni pilatesche di prendere posizione e di condannare i gravissimi crimini di guerra di cui si è macchiato Israele a Gaza.

E, spesso, talvolta questi crimini vengono addirittura giustificati o esaltati, o se ne rovescia la colpa, in modo infame, sulle spalle di chi è l'aggredito.

E, allora, la "memoria" della shoah è una memoria vuota, retorica, propagandistica, se non ci porta a denunciare i crimini, le violazioni dei diritti, i genocidi, in qualunque parte del mondo avvengano e chiunque sia il loro autore.

Quello che avviene oggi a danno dei Palestinesi.

E lascio stare, per carità di patria, ogni commento sulla e-mail di Pacifici, pubblicata dal Manifesto, che lascia intravedere come ogni parola e ogni gesto della (gran parte della) comunità ebraica italiana sia improntato all'opportunismo e alla propaganda.

Persino i gesti "umanitari".

 
Alle 28 gennaio 2009 17:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

"in cui uno degli eserciti più potenti al mondo ha fatto a pezzi la popolazione civile inerme e indifesa, uccidendo oltre 1.300 Palestinesi e ferendone circa 5.300."


l'ipocrita è lei se scive questa spazzatura.
non si può paragonare una guerra tra due fazioni con la shoà che è stato un sistema studiato a tavolino per sterminare innocenti...chi lo fa è un ignorante...
le granate al fosforo bianco non sono state lanciate su edifici ma sulle strade e ciò non fa di loro un'arma proibita.
persino molti palestinesi hanno accusato hamas di lanciare missili in prossimità di civili negandogli la possibilità di mettersi al riparo nel caso di un eventuale attacco di risposta.E ciò ,mi permetta, non è propaganda perchè ci sono prove inconfutabili...in questi giorni sono stati bloccati interi carichi di armi diretti ad hamas.Israele cosa deve fare??restare a guardare in modo che si ricominci da capo?

 
Alle 29 gennaio 2009 02:43 , Blogger vichi ha detto...

E vabbé, riproviamo a spiegare.

A me piacerebbe che alla shoah e allo sterminio degli ebrei si potesse guardare in una prospettiva storica e distaccata, ma non si può, perchè l'olocausto, come ben ci spiega Miguel Martinez nel suo blog Kelebek (le consiglio di dare un'occhiata), da semplice evento storico si è trasformato, nella memoria culturale, in un mito.

E allora ogni anno ci tocca la giornata della memoria, il dovere di "ricordare", per impedire che simili tragedie si ripetano.

E mi va bene, ma a condizione che la memoria sia di stimolo e di impegno a impedire e a condannare le violazioni dei diritti umani e i crimini umanitari ovunque avvengano e chiunque ne sia colpevole.

Ma ciò non accade, in specie quando a commettere inauditi crimini contro l'umanità sono gli ebrei d'Israele.

Nessuno intende paragonare la shoah alla tragedia di Gaza, ma i crimini commessi da Israele contro il popolo palestinese, da anni e anni, sono di una brutalità e di una ferocia tali da far sì che possano tranquillamente essere posti sullo stesso piano dei peggiori crimini ascrivibili alle orde naziste: su un piano non certo numerico, ma "qualitativo", come è ovvio.

Per il resto, l'uso del fosforo bianco è stato ammesso persino da Israele, che lo spaccia come limitato a pochi isolati episodi.

Ma Amnesty, che ha mandato a Gaza un suo team in vista di una probabile richiesta di incriminazione per i responsabili dei devastanti crimini di guerra commessi nella Striscia, ha dichiarato in via preliminare di aver trovato tracce dell'uso delle granate al fosforo bianco in tutta la Striscia di Gaza, dal nord al sud.

Contrariamente a quello che lei sostiene, il fosforo bianco è un arma il cui uso è vietato nei centri urbani, perchè si spande nell'aria e colpisce indiscriminatamente e con terribili effetti la popolazione civile.

Tra l'altro, se Israele avesse ammesso da subito l'utilizzo del fosforo, molti degli ustionati si sarebbero potuti curare in maniera più adeguata e avrebbero potuto essere salvati.

Perchè il fosforo bianco continua a bruciare fintanto che trova ossigeno, e continua a bruciare anche dentro le ferite!

E cosa dovremmo fare noi, caro anonimo, restare a guardare Israele senza far niente in attesa che ricominci a massacrare un'intera popolazione inerme e indifesa?

 
Alle 29 gennaio 2009 15:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

se ammettesse che è hamas che lancia missili verso cittadini israeliani da case di civili,da scuole e,che ogni giorno viola i diritti dei bambini palestinesi indottrinandoli di un odio verso gli ebrei raccapricciante, forse troverebbe la risposta alle azioni di Israele..ma fintanto che lei giustifica ed addirittura osanna il terrorismo di hamas non potrà mai dire di voler due popoli,due stati poichè quei codardi di hamas vogliono la distruzione dello stato d'Israele e la formazione di soltanto uno palestinese.

 
Alle 30 gennaio 2009 00:32 , Blogger vichi ha detto...

Ma che fa, usa le mie parole e me le ritorce contro?

Io non osanno alcunché, aborro i metodi del terrorismo e non ho motivi particolari per preferire Hamas.

Però osservo che l'Occidente ha sempre richiesto al mondo arabo più democrazia, e quando i Palestinesi con elezioni democratiche hanno scelto Hamas, il giorno dopo Israele con lo scriteriato appoggio di Usa e Ue hanno boicottato Hamas e i Palestinesi!

A Davos è stato addirittura il premier turco Erdogan (ormai ex amici Israele e Turchia?) a ricordare a Peres che, mentre Hamas tiene prigioniero il soldatino Shalit, Israele tiene nelle sue carceri migliaia e migliaia di Palestinesi, ivi inclusi membri del Parlamento.

Vorrei, infine, ricordare che è diritto di una popolazione occupata lottare per la propria libertà e l'indipendenza, ed è Israele che occupa i Territori palestinesi, e non i Palestinesi che cercano di assalire Israele!

Per il resto, potrà utilmente leggere il post "Quei terroristi di Tijuana", scritto da un professore americano di religione ebraica.

Forse potrà imparare qualcosa.

 
Alle 30 gennaio 2009 14:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'ha formato lei il vocabolario italiano?
Se hamas lottasse per la libertà dei loro territori combatterebbe contro i soldati israeliani. Ma visto che sono vigliacchi e bastardi, lanciano missili verso i civili israeliani e corrono via a nascondersi nei tunnel.
E perciò non me ne frega niente se sono stati eletti democraticamente se sono terroristi.
Io non ho bisogno di leggere la spazzatura che scrive un uomo che sta dall'altra parte del mondo e pretende anche di sapere cosa succede in medio oriente,quando io ho visitato e ho guardato con i miei occhi la zona del conflitto.
se i palestinesi non cercano di assalire Israele mi spiega da dove sono venuti tutti i missili da 7 anni a questa parte?

 
Alle 31 gennaio 2009 15:10 , Blogger AMD ha detto...

Anonimo, sei o-s-c-e-n-o.

In tutta franchezza.

 
Alle 2 febbraio 2009 22:22 , Blogger omar al muktar ha detto...

BASTA CON STA LAMENTAZIONE DEI POVERI ISRAELITI POPOLO ELETTO DA DIO E SEGUACE DI UN MOVIMENTO (SIONISTA ) CHE HA IN SE' MOLTE AFFINITA CON IL NAZISMO(RAZZISMO SCIOVINISMO E TERRORISMO) .BASTA CON STA FALSITA'DELL'UNICA DEMOCRAZIA DEL MEDIO ORIENTE (NON HA UNA VERA'E PROPRIA COSTITUZIONE E INOLTRE INCARCERA I MINISTRI ED I PARLAMENTARI DI HAMAS ,ELETTI IN LIBERE ELEZIONI ..CHE SONO "BOMBARDATI " CON DEI TRIK TRAK DI FABBRICAZIONE NAPOLETANA ...ORDIGNI INNOQUI CHE FANNO SOLO RUMORE ....MA VOGLIO DIRE AL SIGNOR SAID O CHI PER ESSO (MOSSAD DOCET) CHE IN PRIMIS NON E' STATO USATO SOLO ILFOEMOROBIANCOM AMUNIZIONI ALL' URANIO INPOVERITO .LEDIME MUNIZIONAMENTO CON METALLI INERTI (TUNGSTENO ECC ) BOMBE A FRAMENTAZIONE CON CARICHE A FRECCETTE E ALTRE DIAVOLERIE
QUINDI NON CI VENGA A RIPETERE DELLA"GIUSTA GUERRA "DEI POVERI ISRAELITI CHE SONO MORTI PER COLPA DEI TIK TRAK NAPOPALESTINESI(PER ME NON ESISTONO IN QUANTOISRALE NON NE HA MAI MOSTRATO LE PROVE)...LEI DISINFORMA O MEGLIO CREDE DI DISINFORMARE
POI LEI DI GUERRA E DI GUERRIGLIA NON NE CAPISCE NIENTE ..ANZI FA' FINTA DI NON CAPIRCI NIENTE, CHIEDA DOVE SI NASCONDEVANO AI SUOI SUPERIORI" DELLA banda STERN (IL PADRE DELLALIVNI ERA UNO DEI CAPI DI QUESTI TERRORISTI ) CHIEDA DOVE L'HAGANA depositasse I SUOI ARSENALI ,FORNITI DAGLI INGLESI .E DOVE SI NASCONDESSE ...CHIEDA AI SUOI "MENTORI" ..BENE QUESTI TERRORISTI SI NASCONDEVANO TRA GLI ALTRI ISRAELITI ,NELLE CASE NELLE BOTTEGHE NEGLI ALBERGHI ..chieda a quei pochi israeliti non sionisti l'orrore che hanno provato QUANDO I SUOI AMICI DELLA BANDA STERN (ytzak shamir ) chi SI VANTAVANO della loro "bravata" a yesen dimn ,PORTANDO IN GIRO COME TROFEI I POVERI PALESTINESI IN GERUSALEMME ? ...
insomma ci avete stufato con la menzogna dei poveri sionisti vittima dei cattivi arabi(semiti come voi)
caro lei i palestinesi usano gli stessi metodi che vennero usati e vengono ancora usati contro di loro sono stati costretti dalla violenza di chi li scaccia dalla loro terra (yessen dimn ,tel el zathar,sabra e shatila (Sharon si ricorda?)e altre 230 stragi ..
vigliacchi ed assasini sono quelli che ignorano queste cose
l'olocausto non appartiene solo agli israeliti ....zingari ,rom, comunisti ,socialisti , omossessuali ..ecc anche loro finirono nei forni quindi ....questoevento storico fatevene una ragione non puo'essere la giustificazione al vostroterrorismo caro agente del mossad lo sappaimo che i vostri capi hanno assoldato molti falsi bloger per disinformare e mestare ..cambi aria ...lei e' un "troll"....signor said o ali'babba'...come lei ne incontriamo molti ....chieda asilo al ministro "frittella"o al fratello della tribu' di beniamino ,fratello gasparri ...questi si che vi ascolteranno ..mavadaadir scemenze altrove.....salam

 
Alle 12 ottobre 2015 03:30 , Blogger 风骚达哥 ha detto...

20151012 junda
coach factory outlet
Buy Kobe Shoes Online Discount
ralph lauren
michael kors bags
michael kors outlet
Canada Goose Jackets Outlet Online Sale
Michael Kors Outlet Online No Tax
coach outlet store online
louis vuitton outlet
celine
Abercrombie T-Shirts
Wholesale Authentic Designer Handbags
cheap jordans,jordan shoes,cheap jordan shoes
michael kors handbags
Louis Vuitton Clearance Sale
michael kors outlet
nfl jerseys
canada goose outlet
Official Coach Factory Outlet Online Sale
Michael Kors Online Outlet Shop
ugg boots sale
Louis Vuitton Handbags Discount Off
cheap uggs
ugg boots
Gucci Outlet Online Sale
ralph lauren uk
Louis Vuitton Outlet USA
michael kors outlet
tory burch outlet
Louboutin Red Bottoms Shoes Outlet

 
Alle 18 maggio 2016 08:35 , Blogger chenlina ha detto...

chenlina20160519
michael kors handbags
ralph lauren outlet
louis vuitton outlet
oakley sunglasses outlet
gucci outlet
polo outlet
louis vuitton bags
kevin durant shoes 7
michael kors outlet clearance
michael kors handbags
louis vuitton outlet
coach factory outlet online
coach outlet store online clearances
ray ban sunglasses
oakley canada
louis vuitton handbags
nike trainers
timberland boots
christian louboutin outlet
louis vuitton
ray ban outlet
ray ban sunglasses
designer handbags
louis vuitton outlet online
kate spade outlet
insanity workout
louis vuitton outlet
polo ralph lauren
louis vuitton handbags
toms shoes
nike roshe run women
ray ban sunglasses
kate spade handbags
nike free runs
lebron james shoes 13
air jordans
christian louboutin shoes
louis vuitton handbags
replica watches
louis vuitton outlet
as

 
Alle 21 giugno 2016 08:09 , Blogger 柯云 ha detto...

2016-06-21keyun
michael kors outlet
cheap ray ban sunglasses
adidas trainers
louis vuitton outlet stores
louis vuitton outlet
adidas factory outlet
louis vuitton outlet stores
timberlands
air force 1 trainers
oakley sunglasses wholesale
coach outlet
hollister clothing store
fitflop sale
louis vuitton outlet
nike air max uk
michael kors handbags
kobe 8
christian louboutin shoes
nike store
cheap toms shoes
ed hardy outlet
air max 95
tiffany & co
pandora jewelry
montblanc pens
hollister clearance
nike running shoes
supra footwear
louis vuitton outlet
louis vuitton outlet online
toms shoes
michael kors outlet online
adidas originals
coach factory outlet online
nike store uk
nfl jerseys wholesale
true religion jeans
true religion outlet store

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page