1 ottobre 2009

Il mare raccontato dai Palestinesi.

Cos’è il mare per i Palestinesi che vivono nella West Bank? In questo bel video di poco più di 3 minuti la domanda viene posta a varie persone, che raccontano le proprie esperienze, le memorie e i sogni di mare, in netto contrasto con la quotidiana, amara realtà fatta di checkpoint e restrizioni alla libertà di movimento.

Due parole vanno dette riguardo al Mar Morto e all’impossibilità per i Palestinesi di recarvisi.

Il Mar Morto è un sito naturale unico al mondo ed un luogo di vacanza molto frequentato. Contrariamente a quello che molti - anche in Israele – ritengono, la parte nord-occidentale del Mar Morto fa parte della West Bank ed è dunque territorio palestinese.

Fino allo scoppio della seconda Intifada, la zona nord-occidentale del Mar Morto rappresentava quasi l’unico svago per i Palestinesi, che vi si recavano nei fine settimana e per trascorrervi le vacanze. Nel corso degli anni, tuttavia, Israele ha ivi costruito numerosi insediamenti colonici, iniziando a trattare la zona come se fosse parte effettiva del territorio israeliano, separandola – al pari dell’intera Valle del Giordano – dal resto della Cisgiordania.

A partire dal marzo del 2007, l’esercito israeliano ha iniziato ad istituire con sempre maggior frequenza una serie di checkpoint “volanti” nell’area di Beit Ha’arava, vietando l’accesso al Mar Morto ai Palestinesi, con l’eccezione dei residenti o di chi lavorava nei villaggi circostanti. Tali checkpoint operavano in prevalenza nei fine settimana, quando l’afflusso degli allegri gitanti israeliani si faceva più intenso.

Nel maggio del 2007, infine, il checkpoint di Beit Ha’arava è divenuto permanente, e da allora l’esercito israeliano ha negato l’ingresso alla zona nord-occidentale del Mar Morto a tutti i Palestinesi non residenti, persino a quelli muniti di visti validi per l’ingresso in Israele.

E’ degno di nota come il divieto di accesso al Mar Morto per i Palestinesi non è sancito da alcun ordine militare scritto o direttiva di alcun genere.

Secondo quanto riportato dalla ong Association for Civil Rights in Israel, il comandante della brigata di stanza nella zona aveva sostenuto, durante un incontro con membri dell’associazione, che il divieto era stato istituito per evitare possibili “danni alle entrate delle comunità ebraiche sulle rive del Mar Morto quando i Palestinesi visitano le spiagge”! E’ ovvio, come consentire che i bravi coloni e gli allegri gitanti israeliani frequentino le stesse spiagge affollate da Palestinesi sporchi e cattivi?

Nel giugno del 2008, a seguito di intese raggiunte tra il governo israeliano e l’inviato del “Quartetto” Tony Blair, il portavoce dell’Idf dichiarò che il checkpoint di Beit Ha’arava era stato rimosso. Controlli effettuati dagli attivisti dell’ong israeliana B’tselem, tuttavia, hanno rilevato che il checkpoint è tutt’ora saltuariamente in funzione, specialmente nei fine settimana quando molti israeliani si recano sulle spiagge del Mar Morto.

La realtà è che Israele priva i Palestinesi che vivono in Cisgiordania dell’unico accesso ad una striscia di costa, rendendola disponibile per il divertimento dei soli Israeliani e per il profitto degli insediamenti colonici della zona.

Come sempre accade, e qui in maniera ancor più intollerabile, le “ragioni di sicurezza” sono del tutto inesistenti, mentre si è in presenza di un regime degli accessi e della libertà di movimento razzista e discriminatorio, come è tipico in ogni regime di stampo coloniale.

Alla fine di agosto di quest’anno, Israele mantiene all’interno della Cisgiordania ben 619 checkpoint e ostacoli vari alla circolazione. Questi checkpoint, questi ostacoli, questi blocchi ledono gravemente diritti fondamentali dei Palestinesi e impediscono loro di raggiungere agevolmente i luoghi di lavoro, le scuole, gli ospedali, i parenti, gli amici, i luoghi di culto.

E negano ai Palestinesi persino il diritto di passare una giornata di riposo e di divertimento in spiaggia.

Condividi

16 Commenti:

Alle 2 ottobre 2009 16:27 , Anonymous Andrea ha detto...

Tutto dipende da quando l'Autorità Palestinese sarà in grado di assumere ogni responsabilità su sicurezza e ordine pubblico nelle aree dove ci sono i posti di blocco. Centinaia di posti di blocco sono già stati smantellati da Israele grazie al lavoro che svolgono i 2100 commandos palestinesi che il generale americano Dayton ha addestrato a lottare contro il terrorismo.

 
Alle 2 ottobre 2009 21:49 , Anonymous zaLab ha detto...

Caro Vichi,
grazie per la pubblicazione, e grazie per il lungo post!
zaLab (e Nawafeth Youth Forum - Biddu)

 
Alle 5 ottobre 2009 12:43 , Blogger vichi ha detto...

Il bello dei filosionisti andrea-style è che si danno la zappa sui piedi e nemmeno se ne accorgono.

E' vero, grazie al lavoro delle forze di sicurezza palestinesi (che fanno il lavoro sporco al posto degli israeliani...), la sicurezza nella West Bank è aumentata notevolmente, non vi sono più incidenti, scontri o attentati. Lo rileva anche la World Bank nel suo ultimo report del 22 settembre ("A palestinian state in two years: institutions for economic revival").

Del resto, era quello che la road map chiedeva ai Palestinesi. E qyello che veniva chiesto ad Israele?

Ad Israele si chiedeva di congelare gli insediamenti e di migliorare la circolazione di beni e persone in Cisgiordania.

Di congelare gli insediamenti non se ne parla, e il numero di checkpoint è sempre lo stesso, così come sempre gli stessi sono gli ostacoli e le difficoltà nella libera circolazione.

Secondo l'OCHA ("The Humanitaran Monitor, agosto 2009"), al 31 agosto 2009 i checkpoint in Cisgiordania erano 619, mentre nell'aprile del 2008 erano 611.

Questo perchè - in questi 18 mesi - se è vero che l'Idf ha rimosso circa 130 ostacoli alla circolazione, è altrettanto vero che ne ha aggiunti circa 140!

Il solito imbroglio e la solita propaganda in cui sono maestri gli israeliani, naturalmente favoriti in questo dalle manipolazioni dei media di regime.

Per tornare al nostro discorso, i checkpoint che impediscono l'accesso dei palestinesi al Mar Morto non hanno nulla a che fare con la sicurezza e, peraltro, non hanno alcuna legittimità.

Perchè, naturalmente, si omette sempre di ricordare che Israele mantiene un'occupazione militare diretta di stampo razzista e colonialista che è unica al mondo, ed incredibilmente si consente agli ebrei stanziati in Cisgiordania di rimanervi e di pretendere persino sicurezza contro le "aggressioni" dei nativi, questi ultimi privati di ogni diritto umano basilare.

 
Alle 2 dicembre 2009 14:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

 
Alle 28 febbraio 2010 08:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

 
Alle 22 marzo 2010 04:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

 
Alle 27 marzo 2010 17:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

 
Alle 8 aprile 2010 23:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

 
Alle 12 ottobre 2015 03:22 , Blogger 风骚达哥 ha detto...

20151012 junda
coach factory outlet
Buy Kobe Shoes Online Discount
ralph lauren
michael kors bags
michael kors outlet
Canada Goose Jackets Outlet Online Sale
Michael Kors Outlet Online No Tax
coach outlet store online
louis vuitton outlet
celine
Abercrombie T-Shirts
Wholesale Authentic Designer Handbags
cheap jordans,jordan shoes,cheap jordan shoes
michael kors handbags
Louis Vuitton Clearance Sale
michael kors outlet
nfl jerseys
canada goose outlet
Official Coach Factory Outlet Online Sale
Michael Kors Online Outlet Shop
ugg boots sale
Louis Vuitton Handbags Discount Off
cheap uggs
ugg boots
Gucci Outlet Online Sale
ralph lauren uk
Louis Vuitton Outlet USA
michael kors outlet
tory burch outlet
Louboutin Red Bottoms Shoes Outlet

 
Alle 21 giugno 2016 07:54 , Blogger 柯云 ha detto...

2016-06-21keyun
jordan retro 4
nike running shoes for men
oakley sunglasses
toms outlet
jordan retro 11
oakley sunglasses
michael kors handbags
cheap ray ban sunglasses
coach outlet canada
polo ralph lauren outlet
longchamp outlet
coach factory outlet online
nike roshe run
coach outlet
michael kors outlet online
cheap oakley sunglasses
michael kors purses
louis vuitton bags
kids lebron shoes
polo ralph lauren
christian louboutin wedges
celine handbags
louis vuitton bags
celine bags
cheap louis vuitton handbags
louis vuitton handbags
cheap true religion jeans
lebron james shoes 13
nike roshe shoes
air max 95
ray ban sunglasses outlet
beats by dr dre
nfl jerseys
nike blazers uk
michael kors outlet online
michael kors outlet online
louis vuitton outlet

 
Alle 21 giugno 2016 08:13 , Blogger 柯云 ha detto...

2016-06-21keyun
michael kors outlet online
louis vuitton handbags
burberry sale
tory burch flats
jordan 3 retro
louis vuitton outlet
jordan 3s
cheap basketball shoes
fitflop shoes
juicy couture
michael kors outlet
polo outlet
nike air force 1 shoes
air max 90
louis vuitton
giuseppe zanotti sneakers
polo ralph lauren outlet
jordan 11
coach outlet
coach outlet store online clearances
air jordan homme
louis vuitton bags
gucci handbags
jordan 6s
cheap ray ban sunglasses
cheap jordans
michael kors canada outlet
timberlands
lebron 13
air jordan femme
concord 11
basketball shoes
nike roshe run
true religion outlet
hollister shirts
kobe 10
coach outlet online
oakley outlet
cheap jerseys

 
Alle 7 febbraio 2017 17:16 , Blogger fattoma ha detto...

http://www.kuwait.prokr.net/

 
Alle 26 luglio 2017 11:43 , Blogger nora nor ha detto...

I like all of the points you have made.
http://www.prokr.net/2016/09/saudi-arabia-cleaning-companies-2.html
http://www.prokr.net/2016/09/saudi-arabia-cleaning-companies.html
http://www.prokr.net/2016/09/saudi-arabia-cleaning-companies-4.html

 
Alle 10 agosto 2017 16:50 , Blogger حاتم النجار ha detto...


افضل شركة تنظيف موكيت بالدمام
افضل شركة تنظيف كنب بالدمام
افضل شركة تنظيف مجالس بالدمام
افضل شركة تنظيف خزانات بالدمام

 
Alle 10 agosto 2017 16:57 , Blogger حاتم النجار ha detto...


شركة نقل عفش في القطيف

 
Alle 10 agosto 2017 17:25 , Blogger حاتم النجار ha detto...

تنظيف منازل بتبوك

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page