9 giugno 2011

L'Israele che (non) ti aspetti: rabbini ordinano la lapidazione di un cane!

La notizia è stata pubblicata dal sito B’hadrei Haredim – che a sua volta cita come fonte l’edizione cartacea dello Yedioth Ahronoth – ed è stata riportata in Italia, tra gli altri, dal sito web del Corriere della sera: nel quartiere ultra-ortodosso di Mea Shearim, a Gerusalemme, i giudici di una corte rabbinica hanno ordinato ad alcuni bambini del quartiere di lapidare a morte un cane!

E’ successo che il povero ma incauto animale ha fatto irruzione all’interno dell’aula della Corte rabbinica per gli affari finanziari, ringhiando, spaventando i presenti e rifiutando di allontanarsi. E, soprattutto, è successo che qualcuno si sia reso conto che, in realtà, il cane non era altro che la reincarnazione di un avvocato che, molti anni prima, aveva osato offendere la corte piazzandosi all’interno di quella stessa aula per contestare una decisione dei giudici, e rifiutandosi di abbandonarla per diversi giorni.

Realizzato ciò, i rabbini avrebbero allora ordinato ai bambini di Mea Shearim di uccidere il cane a mezzo della lapidazione, come una sorta di tikkun, o riparazione, per l’anima dell’avvocato.

Il blog Life in Israel, in uno dei commenti all’articolo che tratta la vicenda, racconta che il rabbino capo della beis (o beit) din, Rav Levin, ha sostenuto che nessuno ha mai ordinato ai ragazzi di prendere il povero cane a pietrate.

E così siamo di fronte a una scelta: o credere che i bambini haredi sono crudeli, e hanno lapidato il cane senza alcuna istigazione e per puro divertimento, oppure ritenere che il rabbino ha mentito, che in effetti venne ordinato ai ragazzi di lapidare il cane, che lui e i suoi colleghi sono fanatici crudeli che credono in una teologia primitiva e crudele.

Magari anche questo episodio illuminante potrebbe servire ad illustrare quel volto di Israele “che non ti aspetti” che tra qualche giorno verrà proposto ai cittadini di Milano…

Etichette: , , ,

Condividi

8 Commenti:

Alle 9 giugno 2011 15:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

anche lo tsunami e il terremoto sono stati causati dagli israeliani,per tentare di screditare Israele sei arrivato a scrivere queste cose,ma non ti vergogni?

 
Alle 9 giugno 2011 17:42 , Blogger vichi ha detto...

Non capisco il senso di questo commento, visto che si tratta di una notizia di cronaca.

Non è quello che vuole israele, diffondere un'immagine di sé il più possibile aderente alla realtà?

 
Alle 9 giugno 2011 17:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

se riporti il link del corriere,ti avviso è una bufala,nessun media israeliano,e li leggo tutti e nella lingua originale,ha mai riportato una notizia del genere.
non ti fà onore riportare una notizia senza aver verificato l'attendibilità.
grazie

 
Alle 9 giugno 2011 18:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

ti sto per mandare una mail con l'articolo in italiano,così puoi leggere meglio

 
Alle 10 giugno 2011 11:26 , Blogger vichi ha detto...

L'articolo di Deborah Fait già lo conoscevo, e in esso non si smentisce un bel nulla, si fa solo un pistolotto su quanto in israele amino gli animali. Mah...

E' bizzarro, piuttosto, che la Fait - la cui imparzialità è ben nota - debba essere considerata credibile, come atto di fede, mentre credibili non possano essere libero, il corsera, il tg2 e le centinaia di siti web italiani e stranieri che hanno parlato della vicenda.

Solo perchè si mette in cattiva luce israele?

Per il resto, vedere il link qui sotto:
http://rabbimichaelsamuel.com/2011/06/dogs-reincarnation-and-human-cruelty/

 
Alle 10 giugno 2011 19:44 , Blogger arial ha detto...

http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=6&ved=0CEYQFjAF&url=http%3A%2F%2Frabbimichaelsamuel.com%2F2011%2F06%2Fdogs-reincarnation-and-human-cruelty%2F&ei=o13yTYz9O8WRswbr6LSHBw&usg=AFQjCNFj7DVYfRxtCpJR3F1wOmbyJIPlzw&sig2=vUd8ZLqO_CeikflLQmXJPg

avvisare che non è una bufala evidentmente

 
Alle 14 giugno 2011 19:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sebbene non mi piaccia la politica di Israele ma studio da anni la cultura ebraica, cosa c'entra prendersela con gli ultraortodossi? Chi ammazza un cane, è uno smidollato, a prescindere dalla razza, religione, colore e stato di nascita.

 
Alle 15 giugno 2011 01:46 , Blogger vichi ha detto...

Beh, scusa, se uno prende a pietrate un cane per sadismo o per vedere l'effetto che fa, allora è malato e non ci possiamo fare niente, salvo che tentare di curarlo.

Ma se si ordina a qualcuno di lapidare un cane, e lo si fa per convinzione religiosa, direi che si tratta di qualcosa di diverso e di ben più pericoloso, che va sotto la voce di fanatismo religioso.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page