20 ottobre 2011

I 164 minori palestinesi prigionieri nelle carceri israeliane devono essere immediatamente rilasciati

Quella che segue è la dichiarazione ufficiale dell'eurodeputato laburista di Dublino Proinsias De Rossa, ove si chiede l'immediata scarcerazione dei minori palestinesi ancora vergognosamente detenuti, e torturati, in carceri situate all'interno di Israele.

Martedì, 17 ottobre 2011. L'europarlamentare laburista irlandese Proinsias De Rossa, Presidente della Delegazione per la Palestina del Parlamento Europeo (DPLC), ha ribadito il suo appello per il rilascio di tutti i prigionieri palestinesi minorenni detenuti nelle carceri israeliane. Secondo le statistiche dell'amministrazione carceraria israeliana vi sono attualmente 164 ragazzi detenuti di età compresa tra i 12 e i 17 anni, trentacinque dei quali hanno meno di 15 anni. Settantasei di questi ragazzi stanno scontando una condanna e i rimanenti 88 sono detenuti in regime di carcerazione preventiva. I giovani sono accusati per lo più di lancio di pietre.

Il potenziale positivo dello scambio di prigionieri attualmente in corso potrebbe essere notevolmente aumentato qualora questi giovani venissero rilasciati senza condizioni. Per Israele questo costituirebbe non solo un ritorno al rispetto del diritto internazionale ma anche un generoso gesto umanitario che rafforzerebbe la sua reputazione a livello mondiale e nella regione.

Ogni anno circa 700 minori palestinesi della Cisgiordania vengono processati nei tribunali militari israeliani a seguito di un arresto da parte dell'esercito israeliano. Si stima che dal 2000 oltre 7.500 ragazzi palestinesi siano stati arrestati e processati. Inoltre esistono rapporti credibili su maltrattamenti durante l'arresto e la detenzione preventiva ( http://www.dci-palestine.org/content/child-detention).

Detenere i minori, processarli davanti a tribunali militari e maltrattarli è nettamente in contrasto con la Convenzione di Ginevra sul trattamento dei minori da parte di una potenza occupante.

Chiedo agli Stati membri dell'Unione europea e all'Alto Rappresentante della Ue Sig.ra Cathy Ashton di sollevare la questione con le autorità israeliane nel contesto dei contatti in corso per cercare di far ripartire i negoziati sullo status definitivo e invio in copia questo appello al Primo Ministro Netanyahu tramite l'ambasciatore israeliano presso la Ue a Bruxelles.

Etichette: , , , ,

Condividi

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page