6 aprile 2010

In soli 3 mesi arrestati più di 1.400 Palestinesi.

Nei primi tre mesi di quest’anno, i soldati israeliani hanno fermato ed arrestato più di 1.400 Palestinesi, inclusi 90 residenti nella Striscia di Gaza.

Lo rende noto il Comitato nazionale di supporto ai prigionieri che, in un comunicato ufficiale, ha lamentato come il numero degli arresti a Gerusalemme e in tutta la Cisgiordania sia in sensibile aumento, con 400 arresti nella sola città di Gerusalemme.

Secondo il portavoce del Comitato, tra i fermati a Gaza vi sono 18 pescatori, mentre quasi tutti gli altri Palestinesi arrestati nella Striscia erano solo dei poveracci che raccoglievano rottami nei pressi del confine settentrionale.

Tra gli arrestati anche sette donne, delle quali tre sono state rilasciate dopo qualche tempo, mentre le altre quattro sono ancora detenute, inclusa Muntaha al-Tawil, la moglie del sindaco di El-Bireh, che si trova in detenzione amministrativa da circa tre mesi.

Fermati anche ben 225 Palestinesi minori di 18 anni, e i soldati israeliani non hanno esitato, in vari casi, ad arrestare persino ragazzini di soli 12 anni, come è accaduto, da ultimo, il 24 marzo.

Molti Palestinesi che vivevano coltivando la terra sono ora sempre più spesso costretti, per sopravvivere, a raccogliere rottami e calcinacci per poi rivenderli alle fabbriche che provvedono a riciclarli. Questo a causa dell’impossibilità di coltivare la terra nelle zone di confine, dove Israele ha unilateralmente imposto una zona-cuscinetto, profonda un chilometro, dove è impedito l’accesso a pena di essere uccisi a fucilate.

Ma neanche raccogliere rottami è consentito ai Palestinesi di Gaza.

Etichette: , , ,

Condividi

1 Commenti:

Alle 10 aprile 2010 16:52 , Anonymous Menny ha detto...

Ciao :)
Stai portando avanti un blog davvero interessante! Tanto che molte notizie le pesco da qui :)
Ti ho inserito tra i link; mi farebbe molto piacere se farai lo stesso anche tu.
www.nowar1.splinder.com
Un bacio :)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page