13 gennaio 2009

A morte gli amici di Hamas!


Dal blog amico di Miguel Martinez riporto una notizia che, peraltro, già da ore ha messo in allarme molti blogger italiani.

Un sito farneticante ha pubblicato sul web un cortese invito a rendere ogni notizia utile a far fuori gli attivisti dell'International Solidarity Movement (ISM) presenti nella Striscia di Gaza e, tra questi, anche il nostro Vittorio Arrigoni, alias guerrillaradio.

Accanto alla foto di Vittorio, che vedete, si può leggere: "Arrigoni è stato premiato da Hamas con una medaglia e attualmente sta facendo il lavoro di scudo umano per Hamas a Gaza. Forniamo questa foto in modo che l'Idf (l'esercito israeliano, n.d.t.) possa sperabilmente trovarlo e toglierlo di mezzo in modo permanente".

Forse cominciavano a scarseggiare i civili inermi da massacrare a Gaza, e queste brave persone hanno pensato bene di fornire all'esercito israeliano nuovi "terroristi" da eliminare.

I vaneggiamenti di un folle? Forse, o forse no.

Dopo le tante voci indignate per qualche simbolo di Israele bruciato o, nel recente passato, per le "liste di proscrizione" dei docenti ebrei in alcune università italiane, ci si aspetta identica indignazione in Italia per l'istigazione ad assassinare un nostro concittadino.

E ci si aspetta un intervento ed una ferma presa di posizione da parte del nostro ministro degli esteri; sempre che, nel frattempo, non sia andato nuovamente in vacanza...



Chiedono l'indirizzo di un cittadino italiano per ucciderlo

12.1.2009

Ewa Jasiewicz, giovane volontaria polacca dell'International Solidarity Movement (ISM), che ha avuto il coraggio di restare a Gaza per aiutare i feriti.

Il sito sionista Stop the ISM - messo in piedi da un certo Lee Kaplan [1] - ne pubblica la foto con questa spiegazione:

"A picture of Ewa is below. If you know of her exact location, please email us at info@StoptheISM.com so we can target and take her out once and for all."

In alternativa, sempre se volete farla uccidere, potete telefonare direttamente all'esercito israeliano:

"ALERT THE IDF MILITARY TO TARGET ISM

Number to call if you can pinpoint the locations of Hamas with their ISM members with them. From the US call 011-972-2-5839749. From other countries drop the 011."

Il sito presenta anche la foto del cittadino italiano, Vittorio Arrigoni.

Con questa precisazione, sostanzialmente corretta:

"WE DOUBT THE ITALIAN GOVERNMENT WOULD BE OVERLY CONCERNED BY THIS RECIVIDVIST ANARCHIST FOR HAMAS AND THE ISM AND HOPE HE BECOMES A TARGET FOR PERMANENT REMOVAL."

Il sito di Stop the ISM, forse per rendere più chiaro il messaggio, sottolinea come un sostenitore dell'ISM - Riad Hamad, un palestinese residente negli Stati Uniti - che era in lite con David Horowitz di Front Page Magazine, fosse stato trovato morto con le mani legate dietro la schiena.

[1] Lee Kaplan scrive per Front Page Magazine di David Horowitz - molto apprezzato negli ambienti della néoconnarderie italica - e dirige l'ufficio di comunicazioni di qualcosa che si chiama The United America Committee.

P.S. Il signore che invita a uccidere un cittadino italiano si autodefinisce così su Front Page Magazine:

"Lee Kaplan is an undercover investigative journalist and a contributor to Front Page Magazine. He is also a regular columnist for the Israel National News and Canada Free Press and a senior intelligence analyst and communications director for the Northeast Intelligence Network. He heads the organizations Defending America for Knowledge and Action (DAFKA) and Stop the ISM. He has been interviewed on over one hundred nationally and internationally syndicated radio shows and been a guest on Fox Cable TV’s Dayside with Linda Vester and Bill O’Reilly’s The Factor. He is a guest every Tuesday on the Jim Kirkwood Show on Utah's K-Talk Radio am630. He is currently working on a book about America's colleges in the War on Terror and the International Solidarity Movement."

Etichette: , , , ,

Condividi

3 Commenti:

Alle 13 gennaio 2009 14:28 , Anonymous emanuele ha detto...

Mi permetto di pubblicizzare la manifestazione nazionale in favore del popolo palestinese sabato 17 gennaio, ore 15:30, a piazza Vittorio a Roma.
Chiunque potesse è calorosamente invitato a partecipare. Chi non potesse almeno diffonda l’evento.

info: http://www.forumpalestina.org

un saluto,
emanuele

 
Alle 13 gennaio 2009 14:51 , Blogger vichi ha detto...

Grazie emanuele, volevo farlo io con un post a parte.
Un caro saluto,
Vichi

 
Alle 14 gennaio 2009 01:00 , Blogger abusivor0x ha detto...

questi sionisti sono assurdi!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page